Comune di Malnate

Font Size

Cpanel

CHI SIAMO
Il Sistema Bibliotecario Intercomunale “Valli dei Mulini” nasce nel 2002 dalla fusione di due sistemi precedenti: “Tradate-Seprio” e “Viggiù”. In prima istanza, il nome del nuovo sistema (al quale ad oggi partecipano 36 amministrazioni) fu “Malnate-Viggiù- Tradate-Seprio”, e venne trasformato nell’attuale in seguito a deliberazione dell’Assemblea dei Sindaci.
Ogni sistema bibliotecario (come previsto dalla Legge Regionale n. 81/85, norma cui afferisce l’organizzazione dei sistemi bibliotecari ) ha un Comune Centro Sistema, che ospita gli uffici del sistema bibliotecario e gestisce le attività e i servizi offerti. Il Sistema Bibliotecario Valli dei Mulini dalla sua nascita ha individuato il Comune di Malnate come Comune Centro Sistema ed il Sindaco di Malnate è stato eletto Presidente del Sistema Bibliotecario.
Il Sistema Bibliotecario si trova in P.zza Rosselli 2, a Malnate – tel 0332425148 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. . Il Sistema Bibliotecario è coordinato dalla D.ssa Borella Silvia, gli addetti dell’interprestito sono Negri Paolo e Zanoia Stefania e la catalogatrice di sistema è Barbara Gaudio.

IL TERRITORIO
Il sistema si estende a nord fino a Cuasso al monte, ad ovest fino a Mornago, a sud fino a Carbonate e ad est fino a Malnate, biblioteca Centro Sistema. Il sistema comprende anche due amministrazioni fuori provincia, Locate Varesino e Carbonate (entrambe in provincia di Como). I Comuni che sono Convenzionati nel sistema Bibliotecario Valli dei Mulini sono: Arcisate – Azzate – Bisuschio – Bodio Lomnago -  Brunello – Cantello – Carbonate – Caronno Varesino –  Casale Litta - Casciago – Castelseprio – Castiglione Olona – Castronno – Clivio – Cuasso al Monte – Daverio – Galliate Lombardo -  Gazzada Schianno – Gornate Olona – Inarzo - Induno Olona – Locate Varesino – Lonate Ceppino – Lozza – Luvinate - Malnate – Morazzone – Mornago –Porto Ceresio -  Saltrio – Sumirago – Tradate – Vedano Olona – Venegono Inferiore – Venegono Superiore – Viggiù .




ORGANIZZAZIONE
Tra il Comune Centro Sistema, Malnate, e gli altri trentacinque appartenenti al Sistema è stipulata una convenzione quinquennale che scadrà il 31 dicembre 2016. Gli organi del Sistema sono l’Assemblea dei Sindaci (organo politico e di indirizzo), la Commissione Tecnica (che ha funzioni scientifiche, tecniche e propositive) e il Coordinatore. Attualmente ogni Comune paga al Sistema una quota pro abitante pari a euro 0,40 . Il bilancio del sistema bibliotecario è composto da  due voci in entrata: uno dovuto al finanziamento dei Comuni (o,40 € per abitante) ed uno dal finanziamento di Regione Lombardia (attraverso la Provincia di Varese), mentre le spese sono dovute in gran parte al personale (coordinatore,2 addetti interprestito e catalogatrice), alla gestione ordinaria, ai progetti specifici (ai quali corrisponde solitamente un’entrata extra dovuta all’ottenimento di finanziamenti). La convenzione stabilisce l’organizzazione del sistema,  i compiti di Coordinatore, Assemblea dei sindaci, Comitato Tecnico, i servizi offerti ai convenzionati, la durata della convenzione.


SERVIZI E ATTIVITA’
I servizi che il sistema garantisce, in linea con quanto stabilito dalla legislazione vigente, dal Programma Pluriennale Regionale, Programma Pluriennale Sistemico e dalla convenzione sottoscritta dai Comuni sono i seguenti:
a) servizio di prestito interbibliotecario, potenziato rispetto a quello provinciale, in grado di garantire da uno a quattro passaggi settimanali da ogni biblioteca e un passaggio giornaliero dalla biblioteca centro sistema; questo servizio permette di ricevere documenti provenienti da altre biblioteche del sistema e della rete provinciale nel minor tempo possibile
b) Il coordinamento degli acquisti tra le biblioteche, con condizioni di favore:
a. Sconto del 20% sugli acquisti (Legge n. 128/2011 “Nuovo disciplina del prezzo dei libri”)
b. Possibilità di visionare con mesi di anticipo le novità editoriali
c. Presenza ai coordinamenti di un rappresentante delle case editrici
d. Consegna dei volumi alle biblioteche in concomitanza con l’uscita in libreria
e. Possibilità di visionare le novità di oltre 1.400 case editrici italiane
c) la centralizzazione degli acquisti in occasione di progetti o eventi importanti o significativi
d) rilevazione dei dati statistici
e) corsi di formazione rivolti al personale delle biblioteche
f) Adesione al sistema informatico integrato ed al catalogo collettivo, garantendo la gestione delle funzioni operative delle singole biblioteche e integrando con reciprocità i dati con uno stesso software di gestione. L’OPAC che contiene i documenti posseduti dalla biblioteche del sistema e della rete provinciale è consultabile all’indirizzo http://webopac.bibliotecheprovinciavarese.it
g) garanzia di assistenza tecnica a ogni biblioteca del Sistema, fornitura degli elementi necessari all’utilizzo del nuovo software gestionale provinciale.
h) Catalogatrice di sistema: per l’inserimento a catalogo dei titoli presenti nelle biblioteche del sistema, in supporto alla catalogazione provinciale.



PROGETTI
Diverse sono le attività che il Sistema Bibliotecario ha coordinato dalla sua nascita:
a) partecipazione al progetto nazionale “nati per leggere” (www.natiperleggere.it) con le seguenti modalità:
a. creazione di gruppi di lavoro
b. produzione di una bibliografia adatta ai bambini di fascia d’età prescolare
c. definizione di incontri a tema e inviti alla lettura per grandi e piccini (10 incontri per la prima edizione, 25 per la seconda, …) a cura delle singole biblioteche;
d. impostazione grafica e stampa delle bibliografie, delle locandine e di segnalibri pensati ad hoc, acquisto da parte di tutte le biblioteche dei libri in bibliografia, invio di lettere mirate a genitori e pediatri
e. acquisto centralizzati di libri in bibliografia
b) produzione di bibliografia ad hoc (in collaborazione anche con altri sistemi bibliotecari)
c) incontri con autori locali in biblioteche del sistema
d) produzione di gadget per pubblicizzare l’esistenza del Sistema Bibliotecario, in particolare acquisto di borse di stoffa e di plastica recanti il logo del sistema, matite personalizzare, porta badge.
e) Progetto “Parole in libertà” (2006)
a. Stesura di un progetto di servizio civile nazionale avente come scopo quello di creare una task force teatrale che facesse uscire l’oggetto libro dalle mura delle biblioteche.
b. Produzione di spettacoli per diverse fasce di età (dall’asilo nido al centro anziani) e per persone con diverse abilità
c. Rappresentazione degli stessi sul territorio del comune centro sistema e sul territorio di altri comuni
f) Riconoscimento dell’importanza  della biblioteca del Seminario Arcivescovile di Venegono Inferiore (www.indexlibrary.it)  e convenzionamento con essa per assicurare la fruizione gratuita del catalogo ivi presente agli utenti del sistema;
g) Progetto BIBLIOARTS (2008/2009):
a. Creazione di gruppi di lavoro che hanno coordinato il progetto
b. Stesura e approvazione di una convenzione da stipulare con  attività culturali del territorio per ottenere agevolazioni a favore degli utenti delle biblioteche
c. Creazione del logo dell’iniziativa
d. Stampa di materiale cartaceo, card e borse di tela per la promozione
e. Organizzazione conferenza stampa
h) Formazione rivolta ai bibliotecari del sistema in collaborazione con i sistemi bibliotecari della Provincia di Varese
i) Formazione rivolta ai bibliotecari sulla gestione burocratica della biblioteca e sulla gestione delle raccolte.
j) Progetto multimedia: acquisto di materiale multimediale per le biblioteche del sistema (2008-2009)
k) Progetto Bibliovox (2010-2011): con finanziamento di Fondazione Comunitaria del Varesotto, lo scopo del progetto è stato di avvicinare al libro gli utenti che, per disagi fisici , abbiano dovuto fino ad ora rinunciare al piacere della lettura; il progetto si sviluppa attraverso il prestito di lettori MP3 dai quali ascoltare libri letti da donatori di voce scaricabili da internet:
1. presentazione e successiva approvazione del progetto all’interno del bando di Fondazione Comunitaria
2. ricerca di mercato per l’individuazione di lettori MP3 adatti al progetto (tattili, intuitivi , giovanili)
3. collaborazione con Lions Tradate Seprio per abilitare tutte le biblioteche all’accesso all’audioteca on line
4. convenzionamento con Libro Parlato Lions Milano per rilascio delle psw dell’audioteca alle biblioteche (www.libroparlatolions.it  )
5. formazione dei bibliotecari sull’utilizzo del sito e del catalogo on line
6. formazione dei bibliotecari sull’utilizzo del lettore mp3
7. creazione del logo dell’iniziativa
8. stampa di gadget e materiale cartaceo per la promozione dell’iniziativa
9. organizzazione conferenza stampa con i partner e i patrocinanti
10.  rilevanza regionale con servizio sul tg3
11. contatti con scuole, case di cura, etc per coinvolgere insegnanti e educatori nel progetto e farlo conoscere agli interessati
12. sviluppo da parte dei Libro Parlato Lions Milano del progetto eLeggo  (www.eleggo.com) per la fornitura ad alunni dislessici di libri di testo in formato mp3

l) Progetto Sistema 2.0 (2011-2012): creazione di un blog di sistema (http://sistemabibliotecariovallideimulini.wordpress.com  ), di una pagina facebook (www.facebook.com/pages/Sistema-Bibliotecario-Valli-dei-Mulini/220140261348181 ), di un profilo su goodreads, sul sito del bookcrossing, su flickr , con l’intento di arrivare ad un livello di condivisione con gli utenti più vicino ai modi di comunicare attuali;

m) Progetto “la biblioteca…che spettacolo!”  (2013): progetto finanziato da Regione Lombardia e sviluppato in collaborazione con le Associazioni  “Il Cavedio”  e “Varese Academy” attraverso il quale:
1) Fornire il servizio wifi per gli utenti a tutte le biblioteche del sistema bibliotecario, creando una cloud wifi che permetta agli utenti del sistema di connettersi con le credenziali di accesso al webopac catalogo on line delle biblioteche della provincia di Varese);
2) Creazione di un canale youtube ( www.youtube.com/user/VallideiMulini?feature=masthead-dropdown ) di Sistema
3) Creare un concorso che premi filmati della durata di 1 minuto prodotti da adolescenti e classi sulla biblioteca;
4) produrre uno spot sul servizio delle biblioteche.

Per le sue attività e per i servizi offerti il Sistema Valli dei Mulini ha avuto dal 2004 il contributo più alto girato ai sistemi bibliotecari dalla Provincia di Varese.

BIBLIOTECA DI MALNATE
La biblioteca di Malnate dal 2002 è la biblioteca centro sistema. Questo significa secondo la legge regionale 81/85 che “assicura servizi di informazione generale e specialistica e servizi di supporto anche alle biblioteche di base” e “assicura agli utenti del territorio del sistema il servizio di lettura, di documentazione e di informazione.”
Appartenere ad un sistema bibliotecario è necessario per essere riconosciuti come enti facenti parte dell’organizzazione bibliotecaria regionale, essere quindi ammessi a finanziamenti regionali, avere accesso al software che gestisce il catalogo delle biblioteche provinciali, partecipare ai progetti sistemici e provinciali. Regione Lombardia fornisce standard ai quali tendere riguardanti gli acquisti, il personale, la superficie delle biblioteche, etc e attraverso il programma regionale pluriennale definisce le linee di indirizzo alle quali tendere nei 3 anni successivi.
Con queste indicazioni, sia il Sistema che la provincia attuano politiche di gestione che tendano a seguire le indicazioni regionali, riconoscendosi come strumento attraverso il quale i comuni attuano la cooperazione bibliotecaria, la quale con efficacia mette in pratica progettualità definite nel triennale e prima discusse in comitato tecnico e poi approvate in assemblea dei sindaci.
I progetti di questi anni hanno portato a risultati concreti: per esempio i prestiti della biblioteca di malnate nel 2002 erano poco più di 13mila, mentre nel 2012 sono stati oltre 36mila. L’interprestito, e cioè i documenti movimentati tra le biblioteche, a Malnate nel 2002 constava in qualche centinaio di documenti, mentre nel 2012  sono stati movimentati  oltre 13mila documenti. Gli utenti che si sono recati almeno una volta in biblioteca nel 2008 sono stati 880, nel 2012 oltre 2mila. A livello sistemico, i documenti movimentati tra le biblioteche erano nel 2008 circa 50mila, diventati 98mila nel 2010 e oltre 120mila nel 2012.

Il REGOLAMENTO E IL SERVIZIO ON LINE
Iscrizione al servizio
È possibile effettuare l'iscrizione al servizio, dopo aver preso visione delle Regole di Servizio e, comunque, nel rispetto delle leggi in materia di responsabilità civile e di accertamento dell'identità personale, presso una qualunque delle biblioteche operative in rete previa compilazione del modulo relativo al trattamento dei dati.
La tessera d’iscrizione è la Carta Regionale dei Servizi.
Per i minorenni è necessaria la firma del modulo di iscrizione da parte del genitore.
L'iscrizione al servizio è gratuita  e consente l'accesso alle risorse documentarie possedute dalle biblioteche situate nel territorio provinciale e associate ai sistemi bibliotecari della Rete Bibliotecaria Provinciale di Varese.
Ai minori di 14 anni, si prestano solo i documenti della Sezione Ragazzi (libri, film, ecc...), copie di documenti che nella rete provinciale siano collocati in ragazzi e adulti, classici di letteratura e o libri di prima informazione per ricerche presenti anche in altre sezioni.
Prestito
Per accedere al prestito, una volta iscritti, basta recarsi in biblioteca con la propria CRS.
La durata del prestito varia dai 30 giorni per i documenti cartacei (rinnovabili, se non prenotati, per un altro mese) ai 7 per il materiale multimediale. Si possono prendere fino a 10 documenti cartacei e 3 multimediali alla volta. La restituzione può avvenire in qualsiasi biblioteca del sistema bibliotecario e della rete provinciale. L’utente è ritenuto responsabile della cura dei documenti, ed è tenuto al riacquisto in caso di smarrimento o danneggiamento. Possono essere prenotati anche documenti di biblioteche diverse da quella di ritiro (sia mediante l'intermediazione del personale sia utilizzando le procedure di accesso diretto on line), che arriveranno alla biblioteca scelta per il ritiro tramite il prestito interbibliotecario.



COME SI PRENOTA ON LINE
Nel momento in cui un utente è iscritto ai servizi della biblioteca, può accedere ai servizi on line.
Basta connettersi al sito http://webopac.bibliotecheprovinciavarese.it  , andare nell’area personale ed al primo accesso inserire nei campi “Codice” e “Password” il proprio codice fiscale.
Solo al primo accesso verrà richiesto di cambiare la password, che poi resterà la stessa anche per gli accessi successivi.
Nell’Area personale è possibile avere accesso alle informazioni sui prestiti in corso, effettuare rinnovi di documenti non prenotati, vedere le prenotazioni in attesa, i libri letti e modificare la password.
Per sfogliare il catalogo delle biblioteche attraverso lo strumento “cerca” si possono cercare titoli e documenti tra quelli presenti nelle biblioteche.
 

 

 

 


       

 

Sei qui: Home Sistema Bibliotecario Valli dei Mulini