Comune di Malnate

Font Size

Cpanel

Uffici e Servizi

PUBBLICAZIONI DI MATRIMONIO - MATRIMONIO

Dove Rivolgersi:

Servizi demografici
Piazza Vittorio Veneto 2
Tel. 0332/275244 / 242
Fax 0332/429035
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
Orari Mattino:
dal lunedì al venerdì  9:00 / 12:00
Martedi chiuso
sabato 09:00 / 11:00
Orari Pomeriggio:
lunedì e giovedì 17:00 / 18:00 

Pubblicazioni di matrimonio - matrimonio:
La coppia che intende sposarsi deve richiedere le "PUBBLICAZIONI DI MATRIMONIO", che consistono in un avviso pubblico che viene esposto all'Albo Pretorio on line del Comune.
Le pubblicazioni si richiedono presentandosi personalmente all'ufficio di Stato Civile.
La pratica può essere avviata anche da uno solo dei nubendi; in una fase successiva previo appuntamento si presentaranno i due nubendi per la sottoscrizione del verbale di pubblicazione.
Nel Caso di impossibilità a presentarsi personalmente di uno dei nubendi o di entrambi è possibile effettuare la pubblicazione mediante procura speciale da parte di persona che ha avuto dagli sposi l'incarico a rappresentarli (modello allegato).

Dove fare richiesta:
s
e la coppia risiede in due comuni diversi, occorre rivolgersi al comune in cui risiede almeno uno dei due futuri sposi.
Sarà direttamente l'ufficio a richiedere i documenti necessari per entrambi (anche per il non residente).

Documentazione da presentare da parte degli interessati:
- un documento di identità valido;
- marca da bollo da Euro 16,00 (per ogni avviso di pubblicazione);
- per coloro che non hanno compiuto i 18 anni, autorizzazione a contrarre matrimonio del competente Tribunale per i minorenni. Il matrimonio non è consentito ai minori di 16 anni;
- per gli stranieri, nulla-osta al matrimonio, rilasciato dall'autorità straniera competente (Ambasciata o Consolato) debitamente tradotto e legalizzato;
- chi  non conosce la lingua italiana deve essere accompagnato da un traduttore;
- per contrarre il matrimonio con rito religioso: richiesta di pubblicazione del Parroco o del Ministro di culto.

Iter e tempi:
Ricevuta la richiesta l'Ufficiale dello Stato Civile redige il processo verbale in cui indica tra l'altro la durata della pubblicazione.
Provvede poi all'affissione all'Albo Pretorio on line.
La pubblicazione sarà visibile accedendo al sito www.comune.malnate.va.it - Albo pretorio.
L'Ufficiale dello Stato Civile richiederà analoga procedura al comune di residenza dello/a sposo/a se diverso da Malnate.
Le pubblicazioni devono rimanere pubblicate, nei siti internet dei Comuni di residenza di entrambi gli sposi, per 8 giorni consecutivi.
Trascorsi tre giorni dalla fine delle pubblicazioni, senza che siano state presentate opposizioni, si potrà procedere alla celebrazione del matrimonio

Validità:
Il matrimonio deve essere celebrato entro i 180 giorni successivi alla pubblicazione. La celebrazione può avvenire in qualsiasi comune italiano.
Nel caso di matrimonio religioso gli interessati provvederanno, trascorsi i termini di legge, al ritiro del certificato di eseguite pubblicazioni/nullaosta alla celebrazione, da consegnare al Parroco o al Ministro di culto.
Nel caso di matrimonio civile da celebrarsi in comune diverso da quello di residenza degli sposi, gli stessi provvederanno a richiedere l'apposita delega.


La celebrazione del matrimonio con rito civile si può tenere:
- nella Sala della Giunta del Palazzo Comunale - Piazza Vittorio Veneto n. 2, gratuitamente;
- nella sala Confererenze di Villa Braghenti (Museo Civico di scienze naturali "Mario Realini") - Viale J. F. Kennedy n. 2, previo pagamento di Euro 200,00.
Al momento della celebrazione  civile è richiesta la presenza di DUE testimoni  (anche parenti) ai sensi dell'art. 107 del c.c.
Regolamento matrimoni

RAPPORTI PATRIMONIALI tra i coniugi:
Il matrimonio instaura automaticamente il regime patrimonie della comunione dei beni, a meno che gli sposi, all'atto del matriminio, dichiarino all'Ufficiale dello Stato Civile, se trattasi di matrimonio civile, o al Minisrtro di Culto, se trattasi di matrimonio religioso, di scegliere il regime patrimoniale della separazione dei beni (Legge 19/05/1971, n. 151).
In base all'articolo 30 della Legge n. 218 del 1995, i coniugi possono anche scegliere di essere regolati dalla legge dello stato di appartenenza (se stranieri) o del luogo estero di residenza.
Se, successivamente alla celebrazione del matrimonio, i coniugi decidono di cambiare il regime patrimoniale instauratosi con il matrimonio devono farlo con atto notarile.
La variazione sarà comunicata dal Notaio all'Ufficiale dello Stato Civile, che la annoterà sull'atto di matrimonio.


VARIAZIONE DI RESIDENZA o INDIRIZZO PER MATRIMONIO:
Quando due persone si sposano, il cambio di residenza o indirizzo non è automatico ma occorre che entrambe presentino all'Ufficio Anagrafe la relativa dichiarazione  (Ufficio Servizi Demografici: Cambio di residenza).

 Normativa di riferimento:
- D.P.R. 3 novembre 2000, n. 396 - Ordinamento dello Stato Civile
- D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445 - Testo Unico sulla documentazione amministrativa
- C.C. artt. 84 e segg.

 

Sei qui: Home Uffici e Servizi Area Servizi Generali Ufficio Servizi Demografici - Pubblicazioni di matrimonio - matrimonio