Seguici su
Cerca

Mario Realini

Cos'è

Mario Realini ha avuto la determinazione, la passione e la straordinaria volontà di realizzare quello che è stato da sempre il suo sogno: un museo che accanto ai fossili raccogliesse anche minerali e sabbie che testimoniassero la storia del nostro territorio, ma anche più in generale l’evoluzione della Terra.

Infatti è stato l’uomo che con pazienza ha raccolto, in decine di anni, migliaia di reperti che hanno poi costituito il nucleo primario della collezione del Museo Civico di Malnate.

Questa sua passione, e questo suo sogno poi realizzato, gli hanno giustamente fatto meritare il più alto riconoscimento di Malnate, il “Ponte d’Oro” nel 1997.

La passione per la sabbia ed il mare, unita ad un intuito straordinario, fece sì che nel 1984, in seguito a lavori di scavo in località Bagoderi, Realini recuperò una quantità di fossili che grazie alla collaborazione del professor Cesare Corselli dell’Università di Milano vennero classificati come Emiliomya malnatensis.

Il Museo è stato intitolato a Mario Realini per rendere omaggio all’uomo che, con il suo impegno e la sua passione, ha reso possibile la realizzazione di una struttura che è vanto e prestigio del Comune di Malnate.

Argomenti:

Ultimo aggiornamento: 15/03/2024, 11:15

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Rating:

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 200 caratteri
Icona